Autore: Benedetta Romoli

Molti si sono chiesti perché Matteo Messina Denaro, il boss mafioso legato a Cosa Nostra, ha due cognomi. In realtà, si tratta di un unico cognome, derivante dall’unione di “Messina” e “Denaro”, diffuso in Sicilia, nella zona del trapanese e del palermitano, soprattutto nel costume di Castelvetrano, dove l’uomo è nato nel 1962. Anche nei comuni di Corigliano Calabro(CS), Partinico(PA) e nella città di Napoli, sebbene con minore incidenza rispetto a Castelvetrano, è diffuso il cognome Messina Denaro. Matteo Messina Denaro è stato, latitante dal 1993, è uno dei maggiori boss mafiosi siciliani, arrestato e condannato per le stragi di…

Continua a leggere

Scarface, la cui traduzione letterale è “sfregiato”, si chiama così per la cicatrice sulla guancia sinistra del personaggio a cui è ispirato in parte, il mafioso statunitense di origini italiane Al Capone. Il celebre film Scarface, con Al Pacino nei panni del gangster Tony Montana, è infatti il remake dell’omonimo capolavoro di cinquant’anni prima diretto da Howard Hawks, che ha rappresentato l’ascesa nel mondo della criminalità e del traffico di stupefacenti di una delle figure più leggendarie della malavita italoamericana. Il film però prende in prestito solo il soprannome del boss simbolo della cultura gangster statunitense Al Capone, che doveva…

Continua a leggere
Bugliano Web

Molti si sono chiesti se il comune di Bugliano esiste davvero. La risposta è no, Bugliano non esiste nella realtà, bensì solo sui social network, dove è stato creato proprio con lo scopo di fare satira sull’attualità. La pagina Facebook del comune fittizio vanta più di 200mila seguaci, mentre il profilo Twitter, aperto nel 2019, è nato come pagina ufficiale dell’amministrazione comunale di Bugliano, sotto la guida del sindaco Fabio Buggiani, anch’egli ovviamente personaggio di finzione, ed in pochissimo tempo è diventata virale. Le pagine social vengono utilizzate dagli amministratori per promuovere eventi assurdi e ovviamente farlocchi, ma sono in…

Continua a leggere

Scopriamo come funziona Colpo Ricco, il nuovo Gratta e Vinci da 5 euro con una vincita massima pari a 500.000 euro. Con un biglietto si ha la possibilità di tentare la sorte con 3 giocate. Ricordate che, per ogni giocata, se dopo aver grattato il riquadro I tuoi numeri trovate, una o più volte, uno o più numeri vincenti, significa che avete vinto il premio o la somma dei premi corrispondenti. Nella colonna a sinistra, se nella GIOCATA 1, sotto il cerchio con la scritta X2, nella GIOCATA 2, sotto il cerchio con la scritta X5 e nella GIOCATA 3…

Continua a leggere
Theresia Fischer Web

Theresia Fischer, la modella che si è fatta allungare le gambe di 15 cm, passando così da essere alta 1,70 a 1,84 per soddisfare le richieste dell’ex marito, è nata ad Amburgo, Germania, nel 1992. Divenuta nota al grande pubblico per aver partecipato all’edizione tedesca del Grande Fratello, ha recentemente fatto parlare di sé dopo aver confessato di essersi pentita della scelta fatta, sottoponendosi a una operazione da 150mila euro conosciuta come leg extension che le è costata cara in termini di soldi e di salute fisica e mentale. Nel 2016, all’età di 24 anni, sotto richiesta dell’allora marito Thomas Behrend,…

Continua a leggere

Il fisico e padre della bomba atomica Robert Oppenheimer ha avuto due figli, Peter e Katherine, nati dal matrimonio con la biologa Katherine “Kitti” Puening. Il primogenito Peter nacque nel 1941, mentre la seconda, Katherine “Toni”, nel 1944. Entrambi si intravedono di sfuggita nel film biopic Oppenheimer di Christopher Nolan, e questo ha incuriosito molti spettatori che si sono chiesti chi erano e cosa hanno fatto i due figli dello scienziato. Peter Oppenheimer, come si può intuire dalle scene in cui compare nel film, non ha avuto una infanzia spensierata, anche a causa dei problemi di alcolismo della madre Kitti. Da piccolo…

Continua a leggere

Ladyhawke (il cui vero nome è Phillipa Margaret Brown), nata nel 1979, è una cantautrice e polistrumentista neozelandese, oltre che attivista della comunità LGBTQ+. L’artista ha scelto questo nome d’arte per via del film omonimo di Richard Donner, ambientato in un magico mondo medievale in cui una coppia di amanti sono colpiti da una maledizione che impedisce loro di poter stare insieme, condannandoli a trasformarsi lui in lupo di notte e lei in falco di giorno. La protagonista, che ha il volto etereo dell’attrice Michelle Pfeiffer, è appunto la donna-falco cui fa riferimento il titolo del film. Phillipa Margaret Brown,…

Continua a leggere

Il Bar-Mitzvah (letteralmente, “figlio del comandamento”) e il Bat-Mitzvah (“figlia del comandamento”) sono due celebrazioni ebraiche estremamente importanti nella cultura ebraica. La principale differenza fra le due è che la prima riguarda i giovani maschi, mentre la seconda riguarda le ragazze. Le cerimonie vengono celebrate quando i giovani ebrei raggiungono l’età matura. Secondo la tradizione religiosa, le ragazze raggiungono l’età della responsabilità a 12 anni mentre i ragazzi a 13. Una volta raggiunta l’età sopra indicata, i ragazzi e le ragazze sono obbligati a seguire i comandamenti e sono ritenute persone moralmente responsabili delle proprie azioni,  responsabilità che prima ricadeva…

Continua a leggere

Matteo Politi, nato a Venezia nel 1980, è un truffatore che per molti anni si è spacciato come chirurgo estetico, cambiando identità molte volte. Dopo aver lasciato le scuole superiori, Politi ha tentato una carriera in tv, come comparsa in programmi come Uomini e Donne. In seguito, rubando l’identità ad altre persone, o con nomi falsi, si è spacciato per chirurgo estetico e medico, pur avendo solo la terza media. Il 22 agosto 2023 è stato arrestato a Mestre, dove vive e lavora come inserviente in un hotel, e poi rilasciato con l’obbligo di firma, in attesa di una possibile…

Continua a leggere

Robert Downey jr. non è vegano, bensì vegetariano o, come si definisce lui “pescatoriano occasionale”. È quello che racconta lui stesso nella divertente video intervista in cui, assieme al regista Christopher Nolan, risponde alle domande più cercate nel web sul loro conto. Alla domanda “Robert Robert Downey jr.. è vegano?”, infatti, l’attore risponde, nel suo solito modo ironico e divertente: “No, sono vegetariano, pescatariano occasionale. Se comincia a girarmi un po’ la testa, posso mangiare dei gamberetti, o forse una trota iridea. Niente capesante! Soltanto per la sogliola potrei fare una eccezione, di tanto in tanto. Mi piace un po’…

Continua a leggere